Fare a meno dei vecchi? prima che sia troppo tardi

18 Marzo 2008 Commenti chiusi

Prima i fatti:
Se avevamo bisogno di un’altra prova l’abbiamo avuta il giorno 20 a Parma. Lì si riuniva tutto il meglio della gerontocrazia forense italiana. Brave persone per carità, ed anche competenti, ma il problema è un altro. Mentre da più parti si rincorrono le proposte di liberalizzazione degli ordini professionali e di nuovi spazi per i giovani, cosa si inventano loro? Le scuole di specializzazione obbligatorie, a pagamento ed a numero chiuso. Poi come tutti i nonni, al bastone uniscono la carota: daranno un indennizzo al povero praticante che tra la scuola di specializzazione e lo studio legale dovrà pure trovare il tempo per colmare i vuoti affettivi con qualche psicofarmaco.
In pochi mesi tre conquiste a favore del ceto forense a danno di tutti i praticanti e degli studenti di giurisprudenza che aspirano a diventarlo:

- l’eccezione strappata al parlamento europeo per quel che riguarda i servizi legali nell’approvazione della direttiva Bolkestein

Prosegui la lettura…

Per i 60 anni della Costituzione

5 Marzo 2008 Commenti chiusi

Discorso agli studenti milanesi (1955)
di Piero Calamandrei

Un anno prima di morire uno dei più vivi autori della nostra Costituzione ricordò ai giovani la necessità che la nostra Carta, per restare vitale, fosse alimentata dalla passione politica dei giovani.

Prosegui la lettura…

Credo in DIO

28 Gennaio 2008 1 commento

Niente cambia, tutto
cambia: credere e non
credere. Credo in 􀀍io
Padre 􀀦nnipotente creatore
del cielo e della terra e di tutte
le cose visibili e invisibili e
non credo ai ministri né agli
uomini immagine né agli amministratori
e amministratori
delegati della Chiesa né tanto
meno ai laici genuflessi. Credo
che la Chiesa 􀀶na Santa Cattolica
e Apostolica sia rappresentativa
di una bella fetta
d’umanità, ma non di tutta, e
credo che anche le altre meritino
uguali diritti, uguale
considerazione, uguale otto
per mille. Credo nel perdono e
nella compassione, e non credo
nell’esercizio della confessione
che agisce come la più
selvaggia e crudele delle psicanalisi
e crea peccatori e alimenta
il senso di colpa e il
timor 􀀍omini e piega al servilismo
verso chi si interpone
tra l’􀀶omo e 􀀍io. Credo
nell’􀀶omo e nella 􀀍onna e nella
sacralità della loro unione e
nella Fratellanza universale.
Non credo nell’omelia domenicale
strumentalizzata a scopo
politico, propagandistico ecensorio, né alla parrocchia e
all’oratorio usati come strumenti
di controllo sociale e
nemmeno alla benedizione natalizia
irrispettosa della privacy.
Non credo a chi è uso andare
a messa una volta a settimana
solo per sentirsi buono
e che con una misera offerta o
un’adozione a distanza si lava
la coscienza ma poi al lunedì
ritorna ad essere il bastardo di
sempre. Credo nella preghiera,
silenziosa e privata di chi sbaglia
􀃘 di chi dalla comprensione
dell’errore trae giovamento
􀃘 di chi è attraversato dal
dubbio e attraverso il dubbio e
nonostante esso, arriva al dialogo
con chi è altro da sé.

le cavolate del ministro mussi

13 Novembre 2007 1 commento

Ieri il min.Mussi a exit italia7 ha detto che l’italia vanta le migliori università al mondo…pare che siano tra le prime 20…mah 

Prosegui la lettura…

America`s Cup: Alinghi chiude i conti col brivido

3 Luglio 2007 Commenti chiusi


Da appassionato di vela non potevo dire qualcosa sull’america’s cup.
Gli svizzeri di Alinghi hanno vinto la 32.a edizione della Coppa America. I `defender` battono 5-2 Team New Zealand. Non ce l`hanno fatta i `kiwi` a ribaltare il risultato che li vedeva in svantaggio per 4-2 contro l`equipaggio elvetico, che vincendo oggi la settima regata ha messo in bacheca la seconda America`s Cup consecutiva dopo quella conquistata nel 2003 ai danni degli stessi neozelandesi.

Emozionantissimo l`ultimo atto di questa edizione svoltasi nel Golfo di Valencia, in Spagna. Partiti appaiati, i due equipaggi hanno fatto gara speculare fino alla prima boa, che vedeva Alinghi passare per prima con 7“ di vantaggio. Dopo la prima poppa cambia tutto, in vantaggio ci sono i kiwi con 21“. L`ultima bolina e` ancora a favore degli svizzeri, che passano avanti di 26“ e infliggono una penalita` ai rivali, che provano senza esito una manovra sulla layline di sinistra.

L`ultimo lato di poppa e` thrilling e riserva l`arrivo probabilmente piu` emozionante di tutta la storia della Coppa America. Alinghi sembra veleggiare tranquilla verso la vittoria con oltre 130 metri di vantaggio e New Zealand caricata di una penalita`. Ma quando tutto pare deciso il vento gira completamente e costringe gli equipaggi a navigare con la randa. Alinghi compie l`operazione in ritardo e si fa superare dai neozelandesi. Sembra fatta per l`Emirates Team, che pero` deve ancora scontare la sua penalita`. Il circling della barca dei kiwi va come deve andare, ma non basta: Alinghi ripassa avanti e vince al foto-finish, per due miseri secondi.

Tanto basta perche` la Coppa America rimanga in Europa, nelle mani del sodalizio elvetico di Ernesto Bertarelli. Grande emozione all`interno dell`imbarcazione svizzera, grandissima la delusione dei membri dell`equipaggio neozelandesi e dei loro tifosi, che alla fine avevano creduto nel miracolo. Finisce 5-2, la 32.a America`s Cup e` di Alinghi.

Danza Lenta

16 Giugno 2007 Commenti chiusi

Questa poesia è stata scritta da una adolescente malata terminale di
cancro. . La poesia dice
abbastanza. Mi è arrivata via mail ….non so se sia la classica bufala o se ci sia qualcosa di vero però le parole mi sono piaciute ed ho deciso di metterla nel blog.

DANZA LENTA
Hai
mai guardato i bambini in un girotondo?!
O ascoltato il rumore della
pioggia
quando cade a terra?
O seguito mai lo svolazzare
irregolare di
una farfalla?
O osservato il sole allo
svanire della notte?
Faresti
meglio a rallentare.
Non danzare così veloce.
Il tempo è breve.
La
musica non durerà.
Percorri ogni giorno in volo?
Quando dici “Come
stai?”
ascolti la risposta?
Quando la giornata è finita
ti stendi sul
tuo letto
con centinaia di questioni successive
che ti passano per la
testa?
Faresti meglio a rallentare.
Non danzare così veloce
Il tempo è
breve.
La musica non durerà.
Hai mai detto a tuo figlio,
“lo faremo
domani?”
senza notare nella fretta,
il suo dispiacere?
Mai perso il
contatto,
con una buona amicizia
che poi finita perché
tu non avevi mai
avuto tempo
di chiamare e dire “Ciao”?
Faresti meglio a rallentare.
Non
danzare così veloce
Il tempo è breve.
La musica non durerà.
Quando
corri cosi veloce
per giungere da qualche parte
ti perdi la metà del
piacere di andarci.
Quando ti preoccupi e corri tutto
il giorno, come
un regalo mai aperto . . .
gettato via.
La vita non è una corsa.
Prendila piano.
Ascolta la musica.

A questa ragazzina rimangono pochi mesi di vita e come ultimo
desiderio ha voluto mandare una lettera per dire a tutti di vivere la
propria vita pienamente, dal momento che lei non potrà farlo.Ripeto non so se sia una bufala ma le parole sono davvero belle ed ho deciso di pubblicarla.

Anticlericalismo

24 Maggio 2007 1 commento

Ho letto l’articolo di Andrea Galli tratto da “Avvenire” su “Infame calunnia via Internet” davvero un bell’articolo anche se oggi vorrei parlare di anticlericalismo un argomento molto di moda.
Per quanto mi riguarda so bene che i preti non vengono trattati con i
guanti e va bene così….infatti uno su internet scrive quello che gli
pare, nessuno è obbligato ad andare a leggere e se si vogliono trovare
parole compiacenti verso la categoria il mondo è pieno di leccapiedi
pronti a favorire la cosa, soprattutto si sa in ambiente ecclesiale.
Quando però si assiste ad un’opera denigratoria a tutto campo una
domanda ti viene. Ma questi qui? che preti hanno conosciuto? Che
accidenti gli “hanno” fatto? Perchè un conto è un umorismo pungente,
provocatorio, anche cinico (per Dio, si tocca almeno qualche coscienza
sopita a volte!) sugli abusi e gli eccessi che possono compiere. Un
altro è questo modo di presentare la categoria sempre in maniera
negativa. Dimenticando tutto il bene che la chiesa ogni giorno compie.
Basta così sto parlando troppo da ex allievo salesiao… finisco
questa lettera dicendo che secondo me i preti sono come i
carabinieri. Sempre nelle barzellette ma sempre fedeli… ma se
sbagliano non con piccoli errori(in tal caso direi anche loro sono
uomini ed imperfetti) ma con crimini quali la pedofilia beh in tl caso
sbagliano 2 volte ed il Vaticano la dovrebbe finire di nascondere
certi segreti….infatti come dicono quelli di Bispensiero
sottotitolato” l’informazione che nessuno ti ha dato” “Il Vaticano non
ha una politica per la protezione dei bambini, ma ne ha una per tenere
sepolti gli scandali nella segretezza e limitare i danni per quanto
possibile.”
…e cmq Ratzinger mi sta simpatico..l’alto clero molto meno. W la
buona fede dei curati di campagna.

il giro nella mia città

15 Maggio 2007 1 commento


CAGLIARI, 14 maggio 2007 – Per Alessandro Petacchi è finito un incubo. Lo dimostra il pianto dopo la volata con la quale ha vinto la 3ª tappa davanti al tedesco Forster e all?argentino Richeze. Per il velocista della Milram è il 12° successo stagionale, il 20° trionfo al Giro, dove ritrova anche la maglia ciclamino. “Era dalla Caduta di Namur che pensavo a questo giorno, a quando sarei tornato a vincere al Giro”. Robbie McEwen, vincitore della prima volata, s?è dovuto accontentare del 4° posto davanti a Danilo Napolitano. Ma a circa 400 metri dal traguardo un brivido ha scosso la corsa. In una caduta è rimasto coinvolto Damiano Cunego. Ma il veronese della Lampre s?è subito rialzato e ha tagliato il traguardo. Per lui solo qualche lieve sbucciatura….per un attimo ho pure lasciato la louis vuitton cup per il giro d’italia.

1 anno di blog e compleanno

8 Maggio 2007 Commenti chiusi


10 propositi per il mio compleanno da attuare nei miei 35 anni e nel primo anno di bloggate
Ciao naviganti (o quel che ne rimane!)!!
Se non leggete più questo blog avete perfettamente ragione, è da tempo che non aggiorno!! Gli ultimi mesi sono davvero volati,tra la donna, studio, test scommesse, pseudo-lavoro…Ah, dimenticavo, vela coppa america…E gli amici, pochi ma buoni, che fortunatamente non tradiscono mai…o per lo meno quasi mai!!
Riflettendo, non ho ancora stilato una lista dei buoni propositi per questi 35 anni: è giunto il momento buono x farlo…visto che domani è il mio compleanno!!
1) conoscere nuova gente (gli amici sono preziosi, ma ormai dei miei conosco pure le allergie alimentari!!);
2) essere un po’ più stronzo e meno buono (a fare troppo i buoni si beccano parecchie fregature…);
3) guadagnare di più;
4) fare qualche investimento più rischioso(conseguenza del punto 3) ;
5) chiudere finalmente con l’informatica ed il diritto;
6) interessarmi di nuovo alla politica più attivamente;
7) dimagrire e perdere la pancetta delle feste di Natale (questo punto è facile, basta che vado a correre più spesso!); 8) farmi gli addominali (diretta conseguenza del punto 7);
9) organizzare una vacanza come si deve;
10) continuare ad essere me stesso, ovvero autoironico, spensierato, spiritoso, sarcastico, allegro ed innamorato della vita!! (ma meno buono!)

Riuscirà il nostro eroe a portare a termine tutti e 10 i punti entro il 9 maggio 2008? Cari amisci, lo scopriremo solo vivendo!!
Detta questa ca**ata, vi saluto, con la promessa di aggiornare più spesso il blog!!!
Ciaoooooo
p.s.
fatemi gli auguri il 9 maggio e sono graditi anche i regali.

brevetti google

1 Maggio 2007 1 commento

I brevetti sono uno degli argomenti più spinosi degli ultimi anni. Lo strapotere delle compagnie private, rispetto alle compagnie pubbliche, gli stati, si basa spesso proprio sui brevetti. Oggetti che fanno parte della nostra vita quotidiana, dagli elettrodomestici ai farmaci, che ci legano indissolubilmente a chi li ha inventati o semplicemente registrati. Come sempre, quando c?è una paura profonda, l?antidoto è la conoscenza. Impariamo a conoscere i brevetti più da vicino, grazie a Google Patents.

All?inizio Google era un semplice motore di ricerca, anche se sofisticato al punto da surclassare in breve i concorrenti. Poi la società fondata da Larry Page e Sergey Brin ha iniziato a espandere le sue attività dando vita nel giro di qualche anno a servizi di posta elettronica, Gmail, di comparazione di prezzi e prodotti, Froogle, di mappe e foto satellitari, Google Maps e Google Earth, e ancora video, agenda elettronica, condivisione di foto, ricerca di informazioni sul proprio computer o all?interno di libri e via dicendo.
L?ultima invenzione della società california è Google patents, un?estensione del motore di ricerca che permette di rintracciare una parola all?interno dei sette milioni di brevetti registrati negli Stati Uniti a partire dal 1776.
Infatti tutti i documenti cartacei depositati presso l?USPTO ? ente deputato alla registrazione dei brevetti ? sono stati scannerizzati, tanto che è possibile vedere sia la descrizione dell?oggetto inventato che la sua raffigurazione.
Al di là di casi eclatanti come un paio di semplici e normali mutande brevettate nel 2001, un ingombrante aspira cacche di cani datato 1984 o un misterioso sistema per moderare gli utenti dei forum, quello che colpisce maggiormente sono alcune invenzioni registrate da personalità famose.
Ci credereste che Einstein nel 1936 aveva brevettato il modello di una sorta di panciotto dal taglio molto particolare?
O che Jamie Lee Curtis, nel 1987, aveva depositato il progetto di un pannolino capace di asciugarsi molto velocemente?
Cose che succedono quando si passa dal set di Halloween a quello della propria famiglia.
Fra gli altri brevetti VIP, da segnalare due invenzioni ?musicali?: un particolare tipo di tamburo, dotato di grande risonanza, ideato da Marlon Brando e una sorta di appoggia-chitarra che si indossava come una cintura e permetteva di suonare, appunto, la chitarra in maniera orizzontale. Inventato da Eddie Van Halen l?oggetto in questione non è mai, ovviamente, entrato in produzione
Ma una delle cose più belle che è possibile fare con Google Patents è quello della ricerca random, visto che la homepage mette in mostra, ogni volta, cinque brevetti in maniera casuale.